31/03/2021 BELLUNO – Si continua a vaccinare senza soluzione di continuità nel Bellunese. Oggi il punto con la dg, Carraro, e il capo del dipartimento di prevenzione di Ulss Dolomiti, Sandro Cinquetti. || Si vaccina senza soluzione di continuità in Ulss Dolomiti: oltre 45 mila le dosi somministrate a ieri. Il 66% della popolazione over 80 ha già ricevuto la prima dose, il 18% ha completato il ciclo, i disabili alla prima dose rappresentano il 51% del totale. Oltre 5.600 gli over 80 ancora in attesa, in parte programmati e che continueranno ad essere agganciati al piano fino al 9 aprile. Sempre che la fornitura sia assicurata.Pfizer è arrivato ieri, Moderna lo sarà in questi giorni mentre per il vaccino di Astrazeneca non ci sono ancora date e quantità precise. La programmazione non presciende dal nuovo portale regionale operativo dal 1° aprile a cui si potrà fare riferimento per la prenotazione nel rispetto delle fasce d’età e dello stato di salute certificato dalle esenzioni del singolo utente. Nel frattempo in Ulss Dolomiti si parte con la vaccinazione in orario serale. – Intervistati MARIA GRAZIA CARRARO (DIRETTRICE GENERALE ULSS 1 DOLOMITI), SANDRO CINQUETTI (DIRETTORE DIP. PREVENZIONE ULSS 1 DOLOMITI) (Servizio di Tiziana Bolognani)


videoid(n65k-Cf2Xdk)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria