27/03/2021 SAN BIAGIO DI CALLALTA – Una via crucis multimediale dalle forti suggestioni. E’ quella andata in scena ieri sera nella chiesa di San Biagio || Sono le note di Albinoni ad accompagnare lo scoprimento del Crocifisso sull’altare, è il momento più emozionante e sofferto della via crucis a San Biagio di Callalta, una via crucis diversa dal solito, fatta di musica e suggestioni che vuole restituire al rito il suo significato profondo. “Una via di amore per prepararsi degnamente alla Pasqua”, afferma il parroco don Devid Berton.La passione di Cristo fino al Golgota in chiave multimediale ha visto al lavoro tanti giovani della parrocchia, chi al suono, chi alle luci. In una chiesa con ingressi contingenati causa Covid, più volte il pensiero è andato alla battaglia quotidiana contro il Covid, a quelle che don Devid ha chiamato “le nostre croci quotidiane”.Il senso della croce quindi in un’epoca di affanno, infine una preghiera, quasi un’invocazione sulle note dell’Ave Maria. – Intervistati DON DEVID BERTON (Parroco di San Biagio di Callalta) (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(9xGWhKztDNo)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria