26/03/2021 ROMA – Sindacati a Roma oggi per protestare davanti al Mise che non ha ancora convocato il tavolo per la crisi ACC. || Sono partiti all’una e mezzo di notte per raggiungere Roma. Destinazione: Via Molise dove ha sede il Ministero dello sviluppo economico. L’avevano promesso e così è stato: l’asticella della protesta continua ad alzarsi perchè per Acc la discesa della sabbia nella clessidra ormai è giunta a fine corsa.L’aiuto concreto inserito nel Decreto Sostegni non potrà arrivare prima di 90 giorni. Servono i decreti attuativi per rendere disponibile il finanziamento. Il ministro Giorgetti ha incontrato i segretari nazionali di FIM-FIOM-UILM, tuttavia la programmazione di tavoli per la gestione delle crisi aziendali non è stata definita. Delusione fra le rappresentanze sindacali di Acc che sta affrontando una situazione paradossale senza precedenti. Nell’imbarazzante immobilismo di istituzioni e politica. – Intervistati STEFANO BONA (FIOM CGIL BELLUNO), MICHELE FERRARO (UILM UIL BELLUNO TREVISO), MAURO ZUGLIAN (FIM CISL BELLUNO TREVISO) (Servizio di Tiziana Bolognani)


videoid(DIb1-rwo5hg)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria