23/03/2021 JESOLO – E’ stato identificato l’uomo che a fine febbraio ha aggredito una coppia gay nella stazione metro di Roma. Si tratta di un 31enne che lavora a Jesolo. || L’uomo che ha picchiato i due ragazzi perché si sono scambiati un bacio nella stazione metro di Valle Aurelia, a Roma, è stato identificato dalla polizia: è un 31enne romano, già noto alle forze dell’ordine ma senza precedenti penali, che lavora a Jesolo. Il video dell’aggressione è stato pubblicato qualche giorno fa dall’associazione Gaynet Roma. Nel video si vede il 31enne avventarsi con cattiveria, su Jean Pierre, rifugiato dal Nicaragua perché si stava baciando con un ragazzo. “Vergognatevi”, ha gridato dal lato opposto dei binari, per poi raggiungerli e aggredirli a calci e pugni. Il ragazzo tentava di difendersi, mentre qualcuno riprendeva la scena con un telefonino. Le ferite riportate non sono gravi e i due ragazzi se la caveranno con tre e cinque giorni di prognosi. Nel frattempo hanno sporto denuncia.Non sarebbero, però, stati gli unici a essere stati aggrediti dal 31enne che spesso si aggira nei pressi della stazione di Valle Aurelia. Secondo quanto ricostruito, quel giorno l’aggressore si sarebbe recato all’aeroporto di Venezia per raggiungere la capitale ma a causa della lite con una donna, per cui è stato identificato, ha perso il volo ed è stato costretto a prendere il treno. Alle 17.05 è stato controllato dagli agenti della polfer di Mestre e, alle 22, arrivato a Roma, è avvenuta l’aggressione. Dopodichè ha preso un altro treno per raggiungere la casa dei genitori ma quando sono arrivati gli agenti, era già rientrato a Jesolo. Localizzato tramite cellulare, è stato rintracciato dai poliziotti del Commissariato. (Servizio di Ilaria Marchiori)


videoid(IT9FVsYDSGk)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria