16/03/2021 VENEZIA – I bambini possono giocare nei campi di Venezia? La questione non è nuova ma si arricchisce di nuovi spunti polemici dopo una multa ad un gruppetto che giocava a pallone alla Giudecca e la scoperta di una petizione di residenti contro i giochi dei più piccoli. || A Venezia l’intervento dei vigili con relativa multa ad un gruppetto di bambini che giocava in Campo Junghans alla Giudecca, ma soprattutto la scoperta di una petizione perché i bambini non giochino lì, ha scatenato più di una reazione visti itempi in cui, chiusi gli impianti sportivi e altri centri per il tempo libero, non ci sono alternative, inquadrandosi oltretutto in un contesto dove gli spazi per la quotidianità dei residenti sembrano ridursi continuamente.Venessia.com ha immediatamente preso posizione promuovendo una contropetizione che ha superato in poco tempo le 1200 firme.A Sacca Fisola c’è stata subito una manifestazione appoggiata dalla Polisportiva locale contro le multe ai bambini che giocano in campo. Ma la questione fa discutere anche a livello politico e non ha certo rasserenato gli animi la dichiarazione dell’Assessore Comunale alla Sicurezza Silvana Tosi che giustificando il regolamento comunale ha detto che “i turisti non possono essere presi a pallonate”.Secondo venessia.com il regolamento comunale di polizia municipale che nel 2019 ha individuato i luoghi in cui il gioco dei bambini e consentito o interdetto rappresenta invece la base di partenza del confronto. il regolamento è allo studio dell’associazione che proporrà un allargamento delle zone in cui è permessa l’attività ludica dei bambini. – Intervistati MATTEO SECCHI (VENESSIA.COM) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(iuw0ankt1D0)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria