13/03/2021 TREVISO – Le restrizioni legate alla pandemia ha costretto molti settori a reinventarsi come le agenzie di viaggio che si sono concentrate sui tour a chilometro zero ma la zona arancione blocca anche queste uscite || L’annus horribilis delle agenzie di viaggi, prima il lockdown, poi l’Italia divisa in fasce ed una ripartenza del turismo che si allontana di mese in mese. Con l’impossibilità di organizzare itinerari a medio o lungo raggio, molte agenzie si sono reinventate scoprendo le bellezze della propria regione, anzi della propria provincia con tour tra I territori e la cucina tipica. Ma il passaggio in fascia arancione ha inevitabilmente cancellato anche questi appuntamenti. Con un futuro ancora incerto e con le prenotazioni per l’estate difficili al momento da programmare, si guarda al turismo a chilometri zero, “l’interesse da parte dei cittadini c’è, le prenotazioni per queste uscite non mancano ma sono possibili solo, dicono dalle agenzie di viaggio, se si resta in fascia gialla” – Intervistati LIDIA PAGNANINI (Titolare Agenzia di Viaggi) (Servizio di Francesca Bozza)


videoid(8SKPMrLL7HE)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria