11/03/2021 CITTADELLA – Presi i predoni che da inizio 2021 hanno ripulito alcune aziende della cintura urbana di Padova. I Carabinieri hanno fermato due moldavi e denunciato altri quattro connazionali, tra cui due donne, per furto e ricettazione. || Rubavano di tutto, purché fosse facilmente trasportabile. Pneumatici, autoricambi, batterie, borse, scarpe e abbigliamento di marca, tabacchi. Una banda di sei persone, tutte moldave è stata sgominata dai Carabinieri di Cittadella. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dopo una lunga indagine ritengono che siano loro gli autori di almeno sette colpi ai danni di aziende o magazzini di stoccaggio della cintura urbana di Padova e del bolognese, avvenuti a gennaio e febbraio alla sede del corriere GLS e alla Brands Industry di Limena e alla Noicompriamo auto di Vigonza. Due i fermati e quattro i denunciati per furto e ricettazione. Tutto è cominciato a San Giorgio delle Pertiche.I due fermati, come detto moldavi, sono un 31enne domiciliato a Padova e un 35enne domiciliato a Bologna. I quattro complici, loro connazionali, due uomini e due donne, tra i 31 e i 40 anni, residenti tra Padova, Cadoneghe e Montegrotto. La merce rubata veniva stoccata nei garage di tutti i componenti. Il valore, ancora impreciso di quanto rubato va dai 3 ai 400mila euro e comprende anche due camion presi alle ditte svaligiate. Si è chiusa l’era delle bande dell’est che svaligiavano cantieri e magazzini edili, ora hanno altri obiettivi. – Intervistati Cap. ANDREA PEZZO (Comandante Carabinieri Compagnia di Cittadella) (Servizio di Guido Barbato)


videoid(AwFnzhVKCwo)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria