08/03/2021 ALPAGO – Il lupo sempre più vicino ai luoghi abitati. Due video ne testimoniano la presenza “Serve un piano di gestione” dice il consigliere provinciale, Massimo Bortoluzzi. || Due video ritraggono i lupi in Alpago. Uno è stato girato ieri, l’altro risale alla scorsa settimana: le località sono Mistran, nelle vicinanze di Pieve d’Alpago e l’area del Rifugio Carota dove è nitida la presenza del branco. Tutto accade In pieno giorno e nei pressi di luoghi abitati. “È una situazione che rischia di diventare pericolosa” scrive il consigliere provinciale Massimo Bortoluzzi che chiede un piano di gestione diversa. «Per la tutela della piccola agricoltura di montagna, degli hobbisti dell’allevamento e anche in ottica di mantenimento del territorio serve un piano di gestione del lupo – afferma Bortoluzzi che riferisce le lamentele degli allevatori arrivate a un livello di esasperazione che rischia di esacerbare gli animi. “Mi attiverò con i contatti che abbiamo in sede di Parlamento europeo, per analizzare i margini di manovra che ci possono essere a livello comunitario e studiare possibili piani di gestione” dice il consigliere. Senza eliminare esemplari, è necessario che il lupo venga spinto a rimanere nell’ambiente naturale che non è vicino alle case o alle attività umane, per l’incolumità sia dell’uomo sia dello stesso grande predatore. (Servizio di Tiziana Bolognani)


videoid(QjE2SuAfiww)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria