03/03/2021 MONTAGNANA – Sposi da 64 anni si ammalano di covid, per aiutarli nella degenza in ospedale i medici di Montagnana li mettono in una stanza matrimoniale. L’amore commovente di Lea e Angelo || Un bacio appassionato e tenero da far invidia a quelli che si scambiano gli adolescenti alle prese con i primi amori. L’amore di Lea e Angelo coppia di 86enni di Monselice dura da 64 anni, una vita insieme e insieme hanno combattutto contro il covid. Lo hanno fatto in una stanza speciale, formato matrimoniale dell’ospedale di Comunità di Montagnana dove sono stati ricoverati lo scorso 19 febbraio. Il virus li ha colpiti entrambi, prima le cure a domicilio, poi le condizioni sono peggiorate ed è stato necessario il ricovero. Insieme senza dividerli, perchè la cura non è solo terapia medica ma anche carezze e compagnia della persona con cui si condivisa una vita intera. Lea si commuove di gioia intravedendo la fine di questa malattia. In queste settimane di degenza la coppia è stata coccolata dai medici e dagli infermieri che hanno regalato loro un pupazzetto con scritto “Love Boat”. Il personale sanitario è già stato vaccinato e per questo dedica molto tempo al dialogo con i pazienti ricoverati, un aspetto essenziale nella cura spiegano i vertici dell’Ulss 6. Come Lea e Angelo sono altre 5 le coppie ricoverate nella stessa stanza all’ospedale di Montagnana. (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(IzsZ6TNRTBQ)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria