02/03/2021 TREVISO – Preoccupa l’incremento dei contagi nella Marca specialmente nell’area di Montebelluna e Castelfranco che registrano, in proporzione agli abitanti, il doppio di casi di Treviso. Previsto un nuovo picco a metà Marzo. Intanto da domani tutti gli over 80 che verranno ricoverati in ospedale, anche in regime di day hospital, riceveranno il vaccino anticovid. Ed oggi l’ulss 2 ha diffuso i dati di un’indagine sull’andamento della pandemia da Marzo dell’anno scorso. || Crescono rapidamente contagi e ricoveri nella Marca e a preoccupare è soprattutto la diffusione del virus nell’area di Montebelluna a Castelfranco (nelle ultime ore 2 ricoveri su 3 provengono da quell’area della provincia). Da inizio pandemia il virus ha infettato nella Marca 64.685 persone: le classi d’età più colpite sono quella tra i 50 e 59 anni (18,6% del totale) e 40-49 (15,9%) e, a sorpresa, il virus ha colpito le donne più degli uomini. I dati dello studio illustrato oggi dal direttore generale dell’Ulss 2 rivelano molti aspetti che non ci aspettava, ad esempio proprio l’incidenza per sesso ma non solo.Il picco dei decessi tra Dicembre e Gennaio con l’apice dal 4 al 10 Gennaio con il drammatico dato di 212 morti, arrivati giusto un mese dopo il picco dei contagi registrato nella settimana del ponte dell’8 Dicembre quando complice la zona gialla e l’avvicinarsi delle feste, shopping e brindisi fecero galoppare il virus. Sulla mortalità nessuna sorpresa, il covid si accanisce sugli anziani che rappresentano la stragrande maggioranza delle vittime del virus. Gli over 80 sono quasi il 70% per arrivare al 90% se si considerano i decessi dai 70 anni in su. Ma ora ad impensierire sono i contagi tra i ragazzi che frequentano le scuole soprattutto superiori e medie. 109 le classi ad oggi in quarantena e anche qui il virus picchia duro nel montebellunese.La salvezza si chiama vaccino: i dati lo confermano, zero positivi tra medici e infermieri, due soli oss positivi (uno non aveva fatto il vaccino, l’altro si è contagiato dopo la pirma dose). Zero i casi nelle rsa. Da domani tutti gli over 80 che verranno ricoverati negli ospedali trevigiani, anche solo in day hospital, verranno vaccinati. – Intervistati FRANCESCO BENAZZI (DIRETTORE GENERALE ULSS 2 MARCA TREVIGIANA) (Servizio di Marta Marangon)


videoid(qPoIYyHSzxs)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria