02/03/2021 BELLUNO – Complessa intanto ma sotto controllo la situazione della pandemia nel Bellunese che fa i conti con la presenza delle varianti del virus. || Sono le varianti del Sars Cov 2 a rendere complessa la situazione pandemica in provincia di Belluno. Dopo una fase di tregua a fine gennaio, il virus ha ripreso vita nelle mutazioni che costringono a mantenere alta l’attenzione. Alle 8 di questa mattina il bollettino di Azienda Zero indicava 630 positivi – 43 dei quali rilevati nelle ultime 24 ore – e 1.200 persone in isolamento. Significativa continua ad essere la quantità di tamponi eseguiti nei drive in che viaggiano quotidianamente nell’ordine di 600 molecolari e 800 test rapidi. In terapia intensiva sono ricoverati 9 pazienti, 34 quelli presenti nei reparti di sub-intensiva, 22 negli ospedali di comunità.E’ la variante inglese del virus a presentare novità epidemiologiche.Nonostante questi elementi di preoccupazione la situazione è sotto controllo: sotto i 100 casi al giorno, le strutture sanitarie bellunesi riescono ad essere tempestive nella diagnostica e veloci nel contact tracing. Di fianco corre il treno delle vaccinazioni. – Intervistati SANDRO CINQUETTI (DIRETTORE DIPARTIMENTO PREVENZIONE ULSS 1 DOLOMITI) (Servizio di Tiziana Bolognani)


videoid(4O8MRz-9KpE)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria