01/03/2021 PAESE – Tragico schianto ieri sera a Paese, costato la vita a una mamma di 39 anni, in auto con la sua bambina di 6. Stefania Bonaldo, questo il suo nome, era psicologa e campionessa di kickboxing. Ancora in corso gli accertamenti sulla dinamica del sinistro. || Il muretto scheggiato, le primule bianche: è quel che resta, oggi, della tragedia che si è consumata qui, in via Baldrocco, a Porcellengo di Paese, dove ieri sera intorno alle 20.30, l’auto condotta da una mamma di 39 anni, Stefania Bonaldo, con la bordo la figlioletta di 6, si è scontrata con la macchina di un 19enne di Vedelago. La donna è stata estratta dall’abitacolo in condizioni disperate, ed è morta poco dopo al Ca’ Foncello. Ferite lievi per la bambina. Stefania era una donna vitale, energica. Psicologa, era originaria di Treviso, ma da poco residente a Volpago. La mamma Rosanna è stata a lungo volontaria del banco solidale dell’associazione Veneti schiacciati dalla crisi e di Rete Veneta. E’ a lei che è stata affidata ora la nipotina. La Polizia stradale ha proseguito nel pomeriggio i rilievi, non è chiaro, nello scontro, chi abbia invaso la corsia opposta. entrambe le vetture erano a centro strada. Ma a rendere fatale l’impatto, è stata per certo, l’alta velocità, afferma il sindaco di Paese Katia Uberti, anche lei oggi in sopralluogo nel punto dell’incidente. Il 19enne alla guida della Volkwagen Polo, sotto shock, è stato sottoposto all’alcoltest ed è risultato negativo. A suo carico la Procura aprirà un fascicolo per omicidio stradale. – Intervistati RITO POLONIATO (Testimone), KATIA UBERTI (Sindaco di Paese), ROSARIA GELARDI (Comandante Polizia locale Paese) (Servizio di Lina Paronetto)


videoid(Atsn5AP11Z4)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria