27/02/2021 TREVISO – Si fingevano poliziotti per rapinare turisti stranieri. Un’indagine della polstrada di Treviso ha permesso di assicurare alla giustizia marito e mogli iraniani accusati di aver messo a segno 7 colpi a Treviso, Mestre e altre città d’Italia. || Novelli Bonny e Clide, coppia di iraniani si era specializzata nelle rapine ai turisti. Tutto è partito nel Giugno 2019 con un colpo ai danni di una famiglia di turisti indonesiani che dopo una visita a Treviso si era messa in viaggio verso Venezia a bordo di un’auto presa a noleggio. In tangenziale prima dello svincolo per il casello di Treviso sud, i turisti sono stati affiancati da una vettura con a bordo i due iraniani che fingendosi poliziotti intimavano l’alt chiedendo poi di mostrare documenti e denaro; 2500 euro prontamente arraffati dall’uomo che poi si dava alla fuga. Le indagini della polstrada portavano all’identificazione dei due iraniani, marito e moglie di 30 e 25 anni. I successivi accertamenti hanno portato a scoprire che i due avevano messo a segno con la stessa tecnica una rapina nei pressi del centro commerciale Auchan di Mestre e due tentate rapine ai danni di cittadini pakistani. Ma non finisce qui perchè ulteriori indagini hanno permesso di accertare che i due Bonny e Clide mediorientali erano responsabili di altri 4 colpi in provincia di Milano, a Brescia e a Roma sempre con la stessa tecnica: si fingevano poliziotti e derubavano di denaro e preziosi turisti stranieri. Per il colpo a Roma il marito era già stato arrestato dagli agenti del commissariato di Mestre. (Servizio di Marta Marangon)


videoid(1eKuqUywRtY)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria