27/02/2021 VENEZIA – Positiva riunione della commissione cultura del Senato con Zincone e Spiz: i lavori per la realizzazione di barriere rimovibili a difesa dell’acqua alta in Piazza San Marco dovrebbero iniziare prima dell’estate per concludersi entro ottobre, in modo da essere operativi per la stagione. || In sopralluogo a San Marco prima di Natale, la settima commissione cultura del Senato della Repubblica, presieduta di Riccardo Nencini, porta buone notizie a Venezia.A darne notizia è il Primo Procuratore di San Marco, Carlo Alberto Tesserin.”La riunione ha dato esito positivo – ha confermato Tesserin – lo abbiamo appreso da Cinzia Zincone ed Elisabetta Spiz che hanno partecipato ai lavori della commissione. Ringraziamo tutti coloro che ci stanno dando una mano, perché i tempi sono drammaticamente stringenti”. La tabella di marcia è molto ambiziosa: dopo anni di immobilismo, su questo argomento si conta di poter contare sulle barriere di protezione in tempo utile per l’arrivo della stagione delle acque alte che, solitamente, prende il via dall’autunno. Dunque una vera e propria corsa contro il tempo, quasi un “miracolo” a cui però in tanti cominciano a credere. Dopo mesi difficili l’ottimismo non manca.L’obiettivo, non solo per la Basilica ma anche per l’intera Piazza San Marco, è quello di poter avviare i lavori prima dell’estate per rendere operative le barriere rimovibili e provvisorie entro ottobre. – Intervistati CARLO ALBERTO TESSERIN (PRIMO PROCURATORE DI SAN MARCO) (Servizio di Lorenzo Mayer)


videoid(VRb-3I3YQuQ)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria