25/02/2021 FARRA DI SOLIGO – Una festa di carnevale extrascolastica è stata la causa del focolaio di Covid alla scuola elementare di Soligo. Ad aggravare la situazione il fatto che diversi genitori non hanno dato il consenso per il tampone. Ma a preoccupare sono le scuole in genere. Nella Marca l’RT torna sopra l’1. || Una festa di carnevale – solo apparentemente innocua – è all’origine del focolaio che si è sviluppato alle elementari Ancillotto di Soligo e che da giorni sta tenendo con il fiato sospeso un’intera comunità.E questo mentre i numeri del contagio si aggiornano con due nuove positività tra il personale scolastico.In totale, quindi venti alunni e 4 insegnanti su 140 tamponi.Quindici poi i bambini che a Soligo non hanno potuto effettuare il tampone, a causa del rifiuto da parte dei genitori.In tutto questo c’è però una notizia confortante: “Non si tratta di variante inglese”, afferma il dg Francesco Benazzi.Ma è il fronte scolastico più in generale, a preoccupare la direzione dell’Ulss 2. 78 le classi con provvedimenti in atto, 32 in quarantena e 46 in monitoraggio. Il trend è in crescita e lo si vede dal famigerato RT: “Siamo oltre l’1, questo ci deve fare riflettere”, conclude Benazzi. – Intervistati FRANCESCO BENAZZI (Direttore generale Ulss 2) (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(bRsgTrb-bd4)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria