23/02/2021 TREVISO – I comuni chiedono al Governo Draghi di riaprire i ristoranti alla sera: “E’ più sicuro”, dice Mario Conte, presidente di Anci Veneto. || La proposta al nuovo Governo Draghi stavolta parte dai comuni e non più soltanto dalle categorie. Sono gli enti – attraverso l’Anci – a chiedere un cambio di passo deciso, anche perchè le prospettive – giorno dopo giorno – si fanno sempre più nere. “Rischiamo di perdere tra il 20 e il 30 per cento delle attività”, afferma preoccupato Mario Conte, presidente regionale di Anci.Chiaro che riaprire la sera non è un liberi tutti, ne sono convinti gli stessi ristoratori e titolari di bar, alle prese – ormai da un anno – con protocolli molto rigidi. “Mangiare a casa con gli amici è molto meno sicuro che in un locale”, afferma Andrea Penzo Aiello, presidente di Veneto Imprese Unite.Per la Fipe, la questione riguarda anche la regolazione dei flussi nel corso dell’intera giornata.”Solo così – afferma la presidente Dania Sartorato – si possono evitare scene d’assalto come quelle che si registrano nei weekend”. – Intervistati MARIO CONTE (Sindaco di Treviso – Presidente Anci Veneto), ANDREA PENZO AIELLO (Presidente Veneto Imprese Unite), DANIA SARTORATO – PRESIDENTE FIPE TREVISO (Al telefono) (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(YVO1buqXMno)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria