23/02/2021 MESTRE – Ampia la partecipazione di esponenti del Consiglio Comunale di Venezia alle manifestazioni di solidarietà per i lavoratori dello spettacolo e della cultura, in una città che ha pagato un prezzo altissimo alla crisi del Covid. || Il Comune di Venezia si stringe attorno ai lavoratori del mondo dello spettacolo e della cultura. Ed è una vicinanza non solo ideale, perché gli effetti delle chiusure e delle limitazioni anti-contagio hanno avuto un effetto profondo sulle condizioni economiche di parecchie persone.Alla manifestazione di fronte al Teatro Toniolo di Mestre il fronte politico è bipartisan, alla presidente del consiglio comunale Ermelinda Damiano, all’assessore Simone Venturini e alla presidente della commissione Cultura Giorgia Pea, si mescolano i consiglieri del Partito Democratico Giuseppe Saccà e Paolo Ticozzi, raggiunti presto da Alessandro Baglioni in arrivo dal Teatro del Parco e da Emanuele Rosteghin arrivato dal Teatro Momo. La capogruppo Monica Sambo invece era a Venezia al Teatro Goldoni. – Intervistati ERMELINDA DAMIANO (PRESIDENTE CONSIGLIO COMUNALE DI VENEZIA), SIMONE VENTURINI (ASSESSORE ALLA COESIONE SOCIALE COMUNE DI VENEZIA), MONICA SAMBO (CAPOGRUPPO PARTITO DEMOCRATICO VENEZIA) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(erZON5SoHmY)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria