23/02/2021 VENEZIA – La Cgil richiama il comune di Venezia per come ha gestito la campagna vaccinale nei servizi educativi. “Un modo di fare sbagliato che non tiene conto di aspetti fondamentali”. || La Cgil non condivide la gestione da parte dell’ amministrazione comunale della campagna vaccinale per il personale dei servizi educativi.Il sindacato ha chiesto all’Assessore Laura Besio di chiarire il piano vaccinale per i servizi educativi e le sue modalità di gestione.Dal sito dell’Ulss risulta che siano disponibili solo le giornate del 25 e 26 febbraio in orari pomeridiani che coincidono anche con l’apertura dei servizi, senza altre possibilità, per questo la Cgil chiede di calendarizzare le vaccinazioni sulla base degli orari di lavoro, valutando anche il possibile impatto del vaccino sui servizi. – Intervistati DANIELE GIORDANO (SEGR. GEN. FP CGIL VE) (Servizio di Ilaria Marchiori)


videoid(o2KkpIl2Xak)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria