20/02/2021 MESTRE – Manifestazione di protesta oggi dietro il Terraglio a tutela della salute della gente. Al presidio presenti con gli attivisti anche molte famiglie || Al presidio per il verde famiglie con bimbo al seguito, gente con il cagnolino al guinzaglio e tutti rigorosamente muniti di un ramo d’albero e non a caso. «Vogliamo più verde e opere di mitigazione«, dice Michele Boato di amico albero con in braccio l’eloquente striscione di protesta da lui stesso creato e che recita così, “Meno traffico, più alberi. Lasciateci respirare”. A manifestare con i tanti cittadini, i volontari delle associazioni cittadine a tutela del verde urbano e della salute della gente. L’appuntamento tra i cantieri e le ruspe degli 8mila metri quadrati del nuovo supermercato a Mestre e le macchine in transito lungo via Caravaggio. Accanto al nuovo Iperlando verrà costruito pure un Brico, alter ego del vicino Oby che nel quadrilatero dell’area commerciale ex Auchan vede già altri 4 supermercati. “Basta smog” recita un altro dei tantissimi striscioni presenti alla protesta con tra gli altri anche il consigliere di municipalità Renzo Rivis. «Sappiamo che questo è un progetto autorizzato con la vecchia giunta Orsoni ma adesso questa giunta Brugnaro può ancora fare molto a salvaguardia della sua gente. E’ l’auspicio di molti!» – Intervistati MICHELE BOATO (AMICO ALBERO), RENZO RIVIS (CONSIGLIERE MUNICIPALITA’) (Servizio di Annamaria Parisi)


videoid(vTbE_AdHafI)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria