19/02/2021 CASTELFRANCO VENETO – Tre lettere potrebbero riaprire il caso di Iole Tassitani, la donna di Castelfranco Veneto uccisa e smembrata nel 2007 da Michele Fusaro, oggi in carcere. Le lettere fanno il nome di un possibile mandante, molto noto in città. A questo nome crede poco l’avvocato della famiglia Tassitani, Roberto Quintavalle, sempre convinto però che Fusaro non abbia agito da solo. || Quelle lettere anonime recapitate esattamente un anno fa al padre e alla sorella di Iole Tassitani e allo stesso avvocato Roberto Quintavalle facevano un nome preciso, un uomo noto nella Castellana, definito uno zingaro. Scritti che il legale ha subito consegnato in Procura a Treviso.Quintavalle se da un lato dice chiaramente di non credere a quel nome, scritto in maniera sconessa, dall’altro torna a ribadire la linea adottata nel corso del procedimento contro Michele Fusaro: quell’omicidio – per il quale arrivò la condanna a 30 anni – non fu soltanto opera del falegname bassanese. Ci sarebbero dei mandanti, sicuramente dei complici. La pista è da ricercare proprio nelle frequentazioni del Fusaro.Per questa sua convinzione, all’epoca del processo, Quintavalle aveva ricevuto delle minacceE’ la stessa sorella di Jole, Luisa, che chiede di fare chiarezza una volta per tutte: “Non accusiamo nessuno, ma vogliamo una risposta da parte della Procura”.Di novità non trascurabili parla il sindaco di Castelfranco Stefano Marcon, novità che suggerirebbero di riaprire il caso. Lo stesso primo cittadino si dice pronto a sostenere eventuali richieste della famiglia Tassitani e parla di ingiustizia riferendosi ai permessi premio che potrebbero essere chiesti dal detenuto Fusaro, altro aspetto di una vicenda umana e processuale che per Castelfranco è ancora una ferita aperta.Di certo, in questo momento, l’ultima parola – visto anche il clamore di queste ore – spetta alla Procura di Venezia. – Intervistati ROBERTO QUINTAVALLE (Avvocato Famiglia Tassitani) (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(Va7oxUeuIWI)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria