16/02/2021 TREVISO – Martedì grasso sotto tono – causa Covid – nella Marca, dove però non sono mancati momenti di spensieratezza. A Spresiano il sindaco è arrivato in comune vestito da orso. || Basta un giro in giostra e qualche coriandolo, per il resto ci pensa l’immaginazione a rendere il Carnevale unico soprattutto tra i più piccoli.E’ stato un martedì grasso sotto tono ma ugualmente atteso quello festeggiato in piazza dei Signori con tanti genitori impegnati a garantire una sana dose di spensieratezza. “Un po’ di allegria serve a tutti”, spiega una mamma. Momenti di allegria non sono mancati in ogni angolo della Marca, dove carri mascherati hanno stazionato – in sicurezza – nelle piazze di diversi paesi, da Nervesa a Spresiano, dove il sindaco Marco Della Pietra, in versione Orso, si è presentato in municipio con la figlia “Masha”. “Dobbiamo festeggiare e stare in allegria. Non credete?”, chiede ai suoi concittadini Della Pietra sui social.A festeggiare il Carnevale – nonostante tutto – anche alcuni operatori come Michela Surian, costumista a Monastier specializzata in maschere e abiti da scena, settori falcidiati dal Covid. Eppure Michela non si è data per vinta e ha trasformato il suo negozio: “Ho ripristinato i servizi di sartoria e calzolaio, mettendoli a servizio della comunità”, spiega, già pensando ai Carnevali futuri. “Avremo nuova energia e nuove idee”, assicura. – Intervistati MARCO DELLA PIETRA (Sindaco di Spresiano), MICHELA SURIAN (Costumista a Monastier) (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(UhAcdf3K0C8)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria