12/02/2021 MIRA – I ladri gli razziano l’appartamento per l’undicesima volta, e stavolta mentre loro sono in casa. Una famiglia di Borbiago, nel comune di Mira, lancia l’sos: «non ne possiamo più, ormai non c’è più niente da rubare» || Gli hanno razziato la casa per 11 volte, non contando la volta in cui gli hanno rubato l’autoradio dalla macchia parcheggiata fuori sfondando il finestrino. Non ne possono più Walter Sponchiado e la moglie, che l’altro ieri, hanno nuovamente trovato la casa sottosopra. Loro erano al piano superiore a guardare la Tv, ci racconta il Signor Walter, e quando il cane ha iniziato ad abbaiare si sono insospettiti e sono scesi di sotto, trovando i cassetti aperti e la taverna sottosopra. Stavolta non hanno fatto in tempo a prendere nulla, ma negli ultimi 15 anni i ladri gli hanno portato via di tutto, oro soldi, e una volta persino una televisione. Ed è con la stanchezza di chi lancia l’ennesimo sos, che Walter e sua moglie, rimarcano: «qui ormai non c’è più nulla da rubare» e invocano maggiori controlli. Le dinamiche in cui i banditi sono riusciti ad entrare in questi 15 anni sono state le più disparate, nonostante ci fosse l’allarme: una volta hanno sfondato la porta d’ingresso, un’altra volta quella del soggiorno, un’altra ancora sono entrati dalla finestra superiore, si sono arrampicati sulla grondaia. L’altro ieri, si sono prima introdotti nel cortile dei vicini di casa, i Palatron, anche loro “visitati” dai ladri 6 volte negli ultimi 4 anni, mettendo fuori uso l’illuminazione esterna, e poi, verosimilmente, hanno scavalcato la siepe verso il giardino degli Sponchiado, introducendosi per l’ennesima volta nel loro appartamento. – Intervistati WALTER SPONCHIADO (Residente Borbiago) (Servizio di Luisa Bertini)


videoid(Hp4g2M955Fk)finevideoid-categoria(a3venezia)finecategoria