09/02/2021 VENEZIA – Zaia ha firmato la nuova ordinanza, in vigore da domani fino al 5 marzo: al bar si potrà consumare solo seduti dalle 15 in poi. || L’obiettivo è evitare gli assembramenti pericolosi”. Quello che è accaduto nelle varie città questo fine settimana rischia di far ripartire l’infezione. Zaia ha firmato la nuova ordinanza in vigore da questa notte fino al 5 marzo. ” E’ consentita dalle ore 15 alle 18 l’attività di somministrazionedi alimenti e di bevande esclusivamente con consumazione da seduti sia all’interno che all’esterno dei locali”. Fino alle 18 perché a quest’ora chiudono tutti i locali, bar e ristoranti. Ovviamente ricorda il presidente va rispettata la distanza di un metro tra i posto e le altre linee guida già fissate dalla conferenza delle Regioni. Consentita e consigliata la consegna a domicilio. ” I servizi di ristorazione devo esporre all’ingresso un cartello indicando il numero massimo di persone ammesse nel locale. Nel senso che spiega ancora Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, se hai un ristornate o un plateatico devi sapere quante persone puoi ospitare”. E’ vietata la consumazione di alimenti o bevande da asporto nelle vicinanza del locale. Nessuna chiusura dei confini comunali ma il presidente l’appello va al buon senso. Non solo ricorda anche che i sindaci in caso di necessità possono disporre la chiusura di strade e piazze dei centro urbani per l’intera giornata o per fasce orarie. Sulla possibilità di acquisto autonomo dei vaccini in Veneto: si è fatto un passo in avanti sul piano della legalità della sostenibilità e autorizzazioni”Oggettivamente diciamo che in una delle due interlocuzioni più solide la corrispondenza comincia a essere importante. Se questo di traduca in un camion di vaccini, non sono in grado di rispondere”. – Intervistati LUCA ZAIA (Presidente Regione Veneto) (Servizio di Daniela Sitzia)


videoid(5rB1Nup7Uks)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria