06/02/2021 TREVISO – Crac Veneto Banca:oggi chiesto il rinvio giudizio per l’ex Amministratore delegato Consoli. Il Gup si pronuncerà in udienza il 20 febbraio. intanto oggi i risparmiatori “truffati” erano riuniti a protestare sotto al Tribunale di treviso || Il pm di Treviso Massimo De Bortoli, durante l’udienza preliminare per il crac di Veneto Banca, ha chiesto il rinvio a giudizio dell’ex amministratore delegato dell’istituto Vincenzo Consoli, per i reati di truffa, ostacolo alla vigilanza e aggiotaggio. Il Gup Gianluigi Zulian si pronuncerà al termine della prossima udienza, il 20 febbraio. Oltre a quello dell’accusa, si sono tenuti gli interventi dei legali delle associazioni dei risparmiatori ‘traditi’, e degli avvocati di Bankitalia e Consob. Il dissesto di Veneto Banca conclamato nell’estate 2017 , e il successivo azzeramento di azioni e obbligazioni per circa 80mila risparmiatori riferibili alla banca trevigiana, ha portato molti di loro a perdere i risparmi di una vita ed oggi erano riuniti a protestare sotto al tribunale di Treviso – Intervistati LUIGI FADALTI (Avvocato Risparmiatori Veneto Banca) (Servizio di Luisa Bertini)


videoid(ptlJT17JBrE)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria