06/02/2021 MONTEBELLUNA – Torniamo a Montebelluna per la vicenda del Maffioli, scuola alberghiera che avra’ una nuova sede da 11 milioni di euro. Nel frattempo bisogna trovare un’altra struttura con il comune assolutamente contrario al trasferimento degli studenti ad Asolo. || Montebelluna non vuole che l’alberghiero lasci la citta’, nemmeno per il tempo della costruzione del nuovo Maffioli. L’ha espresso chiaramente l’assessore che ha ricevuto l’incarico dal vicesindaco reggente.Scelta caduta sulla elementare di guarda bassa che da settembre tornera’ nella sede originaria di caonada. Un edificio che pero’ non riuscira’ a contenere tutti gli studenti.Gia’ perche’ se la provincia ha gia’ detto si, dalla presidenza si sono riservati di decidere quando saranno chiuse le preiscrizioni, vera incognita sul passaggio o meno ad Asolo dove gli spazi non obbligherebbero gli studenti a distribuirsi su tre spazi e soprattutto sui container vero scoglio per il si definitivo. Montebelluna comunque e’determinata a non mollare perche’, conclude l’assessore, e’ meglio avere gli studenti in zona visto che i laboratori di guarda non si possono spostare. – Intervistati CLAUDIO BORGIA (Assessore all’istruzione comune di Montebelluna) (Servizio di Lucio Zanato)


videoid(ESM_xgAeCzY)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria