RESANA – Finti funzionari regionali raggirano una scuola materna a Resana || “Scusate, vi abbiamo elargito per errore tremila euro, dovete restituire la somma”. Parola di funzionari regionali, o meglio, di sedicenti tali. Destinatario della richiesta via telefono, il personale scolastico amministrativo della scuola materna Maria Immacolata di Resana. Un raggiro in piena regola, ma i truffatori sapevano come muoversi, producendo documenti fittizi e mostrando una sicurezza tale che la scuola, alla fine, ha ceduto. Così i tremila euro del fantomatico contributo elargito per errore sino stati girati nel conto corrente indicato dai finti funzionari della Regione, un terzetto formato da una coppia originaria del cosentino, lui 21 e lei 26 anni, ed un’altra donna, una 36 enne del napoletano. Inutile dire che i tre si sono volatilizzati subito dopo. I Carabinieri di Castelfranco sono però riuscitui a identificarli e denunciarli. Anche se dei soldi, per ora, non c’è nemmeno l’ombra


videoid(MPsBAfvkF6g)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria