25/01/2021 TREVISO – Sport, basket, con l’impresa sfiorata dalla De Longhi contro la capolista Milano. In campo progressi significativi in fase difensiva, prossimo banco di prova Brescia. Intanto oggi la società ha annunciato la risoluzione consensuale del contratto con lo statunitense Jeffrey Carroll. || In partita Treviso c’è stata sempre, e questo è già un grande obiettivo raggiunto dal quintetto biancoceleste, in campo al Palaverde contro la capolista, l’Armani Milano di Ettore Messina. Punto a punto nella prima metà del match, addirittura appaiati al termine del terzo quarto sul 65 pari, poi due triple sul finale che la De’ Longhi non centra decidono la vittoria per i lombardi per 82 a 77. il giovane Lorenzo Piccin, entrato in campo e autore anche di un punto, valuta positivamente i progressi fatti soprattutto in fase difensiva, un’impressione confermata anche da Michal Sokolowski. Passi in avanti di cui fare tesoro nel prosieguo della stagione. Non accetta complimenti coach Max Menetti, quelli, dice, si fanno dopo le vittorie. Nessun appunto macroscopico da fare ai suoi, resta il fatto che ancora, con le grandi, Treviso non è riuscita a sfondare. L’esperienza fatta ieri con Milano, aggiunge Menetti, i suoi ragazzi possono già metterla a frutto domenica prossima contro un’altra squadra in grande spolvero in questo momento, Brescia. – Intervistati LORENZO PICCIN (De’ Longhi Basket), MICHAL SOKOLOWSKI (De’ Longhi Basket), MASSIMILIANO MENETTI (Allenatore De’ Longhi Basket) (Servizio di Lina Paronetto)


videoid(Jm3JQyt89yw)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria