22/01/2021 MESTRE – Maggiori attenzioni e fondi per le scuole, che permettano il ritorno alle lezioni in presenza, in sicurezza. E’ quanto chiedono gli studenti che oggi a Mestre hanno manifestato e occupato simbolicamente l’edificio dell’ex Cup || «Basta alla didattica a distanza» Questa la ragione principale che ha portato la rete degli Studenti Medi, delle scuole superiori di Mestre, insieme a quelli di altre province del Veneto, a manifestare. All’indomani del responso del Tar, sono tornati a chiedere maggiore attenzione per la scuola. “Occupiamoci della scuola” la sintesi che compare sullo striscione che hanno affisso davanti all’edificio dell’ex centro Prenotazioni, occupato simbolicamente. Attenzione che si concretizza in investimenti sul personale scolastico e sulle strutture per ripartire in presenza e in sicurezza. Hanno rinnovato l’invito a riqualificare gli spazi in disuso aprendoli ai giovani (Servizio di Luisa Bertini)


videoid(8sWLvZlijlk)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria