18/01/2021 CONCORDIA SAGITTARIA – E’ stato convalidato l’arresto del 42enne nigeriano che sabato pomeriggio ha brutalmente ucciso la moglie infliggendole 15 coltellate. || Victoria voleva lasciare il marito, forse è stato proprio questo a scatenare la sua ira. Agli operatori dei servizi sociali che la seguivano aveva detto che se ne sarebbe andata non appena le avessero trovato un’altra sistemazione ma sembra che non avesse parlato di botte o violenze. Litigavano, ma come può accadere tra molte coppie, in molte famiglie, come raccontano alcuni vicini, descrivendo il 42enne come una persona pacificaQuel pomeriggio, in Via Silvio Pellico a Concordia Sagittaria, in molti hanno sentito la 35enne urlare: cercava di fuggire dalla furia del marito, tentava di salvarsi. Dopo le prime coltellate, infatti, lei è riuscita a scappare ma lui l’ha ripresa e trascinata in casa per darle il colpo di grazie. Almeno 15 le coltellate inferte.Colpi al viso, al collo, all’addome, alla schiena, alle gambe. Uno scenario sconvolgente quello che si sono trovati di fronte i carabinieri e i sanitari del 118 intervenuti sul posto. I coltelli da cucina utilizzati sono stati sequestrati. E mentre Victoria non c’è più e Moses è in carcere, ora ci sono tre bambini che dovranno superare lo shock e affrontare, oltre la perdita della mamma e l’allontanamento dal papà, una nuova vita che li ha già messi a dura prova. (Servizio di Ilaria Marchiori)


videoid(qfyAP5QlJ0A)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria