17/01/2021 PIEVE DI SOLIGO – E domani e’ il gran giorno per Pieve di Soligo. Alle 10.00 il ministero comunichera’ il nome della citta’ che sara’ capitale italiana della cultura 2022. E oggi c’era un po’ di trepidazione in piazza. || L’appuntamento e’il 18 gennaio dalle 10.00 in municipio dove sara’ allestita una stanza per seguire in diretta le comunicazioni del ministero della cultura. Porte aperte a tutti i cittadini per condividere gioia o delusione per l’assegnazione del titolo capitale italiana della cultura 2022. Una scelta ben precisa del sindaco Stefano Soldan, le porte aperte nel comune; primo cittadino che non nasconde la trepidazione. Infatti la scleta di Pieve di Soligo nell’audizione con le altre 9 citta’ in gara e’ stata controcorrente; non raccontare la storia o le bellezze del territorio ma la scelta di intervenire sulle bruttezze per riportarlo alla sua unicita’. Un percorso decisamente diverso rispetto agli altri che ha incuriosito e un po’ spiazzato la giuria. Perche’ cultura, sottolinea il sindaco e’ anche capire gli errori e risolverli. Un punto di vista decisamente non convenzionale e per questo vincente anche se i 9 concorrenti come Volterra o Cerveteri sono decisamente di tutto rispetto. – Intervistati STEFANO SOLDAN (Sindaco di Pieve di Soligo), ALBERTO VILLANOVA (Consigliere regionale ) (Servizio di Lucio Zanato)


videoid(bo3tMsvDsr4)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria