16/01/2021 BELLUNO – Ci sarà una “accurata perizia agronomica, visiva e strumentale” prima di procedere alla potatuta degli alberi del giardino monumentale di Piazza dei Martiri. Il Comune ha accolto la richiesta di Italia Nostra e l’interrogazione presentata dai consiglieri di Fratelli d’Italia. || Piazza dei Martiri è il salotto buono di Belluno. I suoi giardini, risalenti agli anni ’30, racchiudono alberi monumentali ed essenze rare. La recente nevicata ha messo in evidenza la necessità di provvedere alla cura degli alberi i cui rami appensatiti dalla coltre bianca hanno rappresentato un pericolo per l’incolumità dei cittadini. La notizia del taglio indiscriminato degli alberi più vecchi ha fatto sobbalzare sulla sedia gli associati di Italia Nostra che hanno rivolto richiesta esplicita al Comune, fatta propria dai consiglieri comunali di Fratelli d’Italia, Stella e Addamiano.Addamiano si rifà alla legge del 2013 che impone agli enti pubblici di attuare interventi cosiddetti green. Da Palazzo Rosso la risposta è arrivata a stretto giro: la potatura delle piante avverrà solo previa accurata perizia agronomica visiva e strumentale in merito alla loro stabilità. In attesa dell’intervento di riqualificazione della piazza previsto dallo studio degli architetti Ricci e Spaini che vinse il concorso di idee lanciato da Palazzo Rosso. – Intervistati RAFFAELE ADDAMIANO (CONSIGLIERE COMUNALE FDI) (Servizio di Tiziana Bolognani)


videoid(8C8BYc7xTis)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria