14/01/2021 ALTOPIANO – L’economia dell’Altopiano è quasi del tutto ferma. Anche i Sette Comuni, come ha fatto la Regione, chiede al Governo certezza sui ristori || I Sette Comuni dell’Altopiano (Enego, Foza, Rotzo, Roana, Lusiana-Conco, Gallio e Asiago) stanno soffrendo più di altri i blocchi dei decreti e delle ordinanze, non potendo sfruttare a pieno la risorsa principale dell’inverno, ovvero la neve, caduta quest’anno in quantità oramai insolite. «E’ uno scherzo del destino – dice il presidente dell’Unione Montana Sette Comuni, Emanuele Munari – avere tanta neve, gli impianti appena ammodernati chiusi per decreto; sono strutture che servono a generare reddito per tutte le famiglie che abitano qui» La vita dei residenti, in gran parte impeiegati nel settore turistico, ricettivo e sportivo prosegue a fatica. «L’impatto sul territorio è molto pesante. Confidiamo in un intervento drastico del Governo per avere ristori adeguati per compensare le perdite» – Intervistati EMANUELE MUNARI (PRES. UNIONE MONTANA SETTE COMUNI) (Servizio di Mirco Cavallin)


videoid(bGcQ9mPAwf8)finevideoid-categoria(a3veneto)finecategoria