TREVISO – L’assalto ieri al Campidoglio americano che ha causato la morte di 4 persone e decine di feriti. Dal mondo politico veneto la condanna per quello che viene definito un attacco alla democrazia || E’ un coro unanime quello che si alza dalla politica veneta: quanto accaduto ieri al Campidoglio americano è un attacco alla democrazia proprio in quello stato da sempre ritenuto culla della stessa democrazia. Quattro morti e decine di feriti è il pesante bilancio dell’assalto senza precedenti da parte di centinaia di supporter di Donal Trump mentre era in corso la seduta in cui il Congresso avrebbe dovuto ratificare formalmente la vittoria del presidente eletto Joe Biden: le immagini di quei drammatici attimi sono rimbalzate in tutto il mondo suscitando sdegno e una ferma condanna. ”Scandaloso” è il commento del presidente del Veneto Zaia: “penso, spiega, che questo sia un attacco alla democrazia quando non accetti un risultato elettorale. Comunque gli Stati Uniti ne escono male, l’immagine internazionale è devastata e penso che Trump debba fare dichiarazioni che vadano dalla parte opposta”Affida ad un post su facebook l’analisi di quanto accaduto il sottosegretario all’interno Achille Variati: “La democrazia è fragile, è una verità che conoscevamo, e che ieri il prossimo Presidente americano Biden ha dovuto ricordare nel commentare i gravissimi fatti di Washington. Rifiutare, scrive ancora Variati, di riconoscere la vittoria dell’altra parte mina la democrazia; rifiutare di riconoscere la legittimità dei nostri avversari è una sicura ricetta per la perdita delle libertà individuali e civili e il ritorno a forme autoritarie di governo”. Dure anche le parole del senatore pd Andrea Ferrazzi: “io credo che Trump debba rispondere non solo politicamente avendo portato a fondo I repubblicani stessi, ma debba risponderne anche dal punto di vista del diritto. Quanto successo è gravissimo, continua Ferrazzi, ed è stata diretta conseguenza di quello che lui ha fatto e detto in questi anni e soprattutto in queste ultime settimane’’Non ha mai nascosto le sue simpatie verso Donal Trump l’ex sindaco di Treviso Giancarlo Gentilini che su quanto accaduto ieri dice: ”quest – Intervistati LUCA ZAIA (Presidente Regione Veneto), ANDREA FERRAZZI (Senatore Partito Democratico), GIANCARLO GENTILINI (Lega) (Servizio di Francesca Bozza)


videoid(gBCquj4O8SI)finevideoid-categoria(a3treviso)finecategoria